07/01/2021 News

I MIGLIORI LIBRI DI AGATHA CHRISTIE

I MIGLIORI LIBRI DI AGATHA CHRISTIE
07/01/2021 News

In questo articolo vi presentiamo la figura di Agatha Christie e i suoi dieci migliori libri, bilanciando critica, successo editoriale e un nostro, personale, giudizio.

Prima di illustrare i romanzi è doveroso fare una piccola presentazione di questa straordinaria scrittrice a cui il genere del giallo deve moltissimo.

AGATHA CHRISTIE: La Regina del Giallo

Quasi tutti voi conoscerete o avrete sentito nominare Agatha Christie ma forse non conoscete tutti i suoi migliori libri gialli. Questa straordinaria scrittrice è nata il 15 settembre 1890 a Torquay in Inghilterra e per oltre cinquant’anni è stata la regina indiscussa del romanzo poliziesco. I suoi libri, pubblicati in tutto il mondo, hanno fatto di lei l’autrice inglese più tradotta al mondo dopo Shakespeare. Dalla sua penna sono nati personaggi celebri come, ad esempio, l’intelligentissimo e buffo investigatore belga Hercule Poirot e l’acuta vecchietta Miss Jane Marple appassionata di misteri e lavori a maglia. I suoi romanzi gialli hanno estasiato generazioni di lettori e, molti di essi, sono diventati anche film o sceneggiati di successo mondiale.

Agatha Christie oltre ad essere una scrittrice prolifica, ha scritto infatti un’ottantina di romanzi e racconti, è stata una vera e propria pietra miliare del genere giallo.  La sua vita è stata abbastanza movimentata, soprattutto in ambito affettivo. Nel 1929, dopo che il marito l’aveva lasciata per un’altra donna, Agatha Christie scomparve per diversi giorni. Per le sue ricerche si mobilitarono moltissimi agenti e lo stesso Sir Arthur Conan Doyle arrivò a regalare ad una medium un guanto della Christie. Fu ritrovata dieci giorni dopo in un albergo nello Yorkshire, apparentemente in preda ad un’amnesia. Cosa avvenne in quei giorni è ancora un mistero. Successivamente a questo evento Agatha Christie si risposò e la sua fama si consolidò definitivamente in tutto il mondo. Nel 1971 venne nominata Dama dell’Impero Britannico, massima onorificenza per una donna inglese del tempo. Morì nel 1976 nella sua dimora di Winterbrook.

i migliori libri di agatha christie
Hercule Poirot: il celebre investigatore belga nato dal genio di Agatha Christie

LO STILE DI AGATHA CHRISTIE

Prima di leggere la nostra classifica dei migliori libri di Agatha Christie è bene fare una brevissima digressione sul suo stile narrativo. La Christie non ha scritto solo racconti gialli, anche se in questo articolo ci concentriamo su di essi, ma, usando uno pseudonimo pseudonimo, ha anche pubblicato romanzi rosa.

Difronte ad un suo giallo il lettore si trova spesso davanti ad uno spettacolo di illusionismo. Gli omicidi che vengono compiuti nei suoi libri nascondono sempre un modus operandi particolare da parte dell’assassino e l'analisi dei moventi è fondamentale. Parafrasando le sue parole: il delitto in sé non è interessante, quello che veramente è importante è ciò che si cela dietro di esso. Il lettore, dopo aver conosciuto i protagonisti della storia, dovrà essere attento, pagina dopo pagina, per avere la speranza di arrivare alla soluzione del caso. Speranza vana in molti casi, data la complessità degli intrecci e i “non detti” dell’autrice.

I 10 MIGLIORI LIBRI DI AGATHA CHRISTIE: LA NOSTRA CLASSIFICA

Assassino sull’Orient Express (1933)

Questo romanzo è sicuramente uno dei più celebri di Agatha Christie. Durante il viaggio del treno chiamato Orient Express avverrà un terribile omicidio. Il noto investigatore Hercule Poirot, presente sul treno, cercherà di far luce sull’omicidio raccogliendo indizi e interrogando, uno ad uno, lo strano gruppetto di passeggeri. Questo fenomenale giallo ha avuto molte trasposizioni cinematografiche, l’ultima risale al 2017.

Dieci Piccoli Indiani (1939)

Dieci persone si trovano su un’isola, chiamata Nigger island, per trascorrere un weekend spesato in una lussuosa dimora. Una filastrocca, che parla della morte, uno ad uno, di dieci “negretti” è presente in ogni camera da letto. Durante la cena, da un grammofono esce un’ inquietante voce che accusa gli ospiti di aver commesso gravi crimini in passato rimasti impuniti. Come nella filastrocca le persone, una dopo l’altra, inizieranno a morire. Questo racconto ha avuto moltissimi adattamenti sia teatrali che cinematografici.

È un problema (1949)

Il titolo originale di questo romanzo è Crooked House. In questo romanzo non compaiono né Hercule Poirot, né Miss Marple. Agatha Christie dichiarò che questo racconto insieme a Le due verità erano i suoi libri preferiti. Un anziano e ricco uomo di nome Aristides Leonides è morto avvelenato ed il colpevole è sicuramente un membro della sua famiglia. Il finale di questo romanzo è veramente un bellissimo colpo di scena che pone, come per magia, tutti gli elementi nel giusto ordine.

Le due verità (1958)

Insieme a È un problema è il racconto poliziesco preferito dall’autrice. Un ragazzo viene accusato dell’omicidio della madre adottiva e morirà in carcere. Dopo qualche tempo il Dott Calgary, che si trovava in Antartide al tempo del processo, si reca dalla famiglia del ragazzo per dire che il giovane non poteva essere il colpevole in quanto quella sera si trovava con lui. La famiglia non è però sollevata da questa notizia perché se non è stato il giovane il colpevole è ancora in libertà ed è presumibilmente un membro della famiglia.

C’è un cadavere in biblioteca (1952)

La protagonista di questo romanzo è Miss Marple che investigherà al caso parallelamente alle indagini della polizia. All’interno della biblioteca privata di una famiglia viene ritrovato il cadavere di una ragazza, morta per strangolamento. Nessuno della famiglia dice di conoscere la giovane che la polizia scopre essere una ballerina e intrattenitrice. Il caso si infittisce ulteriormente quando scompare un’altra giovane ragazza dopo un raduno scout.

L’assassinio di Roger Ackroyd, (1926)

Hercule Poirot si è trasferito nel paesino di King’s Abbot per ritirarsi dalla professione e coltivare zucche quando la notizia di un omicidio desta la sua curiosità. Roger Ackroyd, facolotso maggiorente cittadino, è stato colpito a morte con un pugnale. Poirot, ingaggiato da un parente della vittima, inizierà una complessa indagine. Il finale a sorpresa di questo racconto ha ispirato molta della produzione crime successiva.

Poirot Sul Nilo (1937)

È uno dei romanzi più celebri della Christie. Fa parte della cosiddetta “trilogia esotica” insieme a La Domatrice e Non c’è più scampo.Hercule Poirot sta trascorrendo una vacanza in un battello lungo il fiume Nilo quando un orrendo omicidio sconvolge la tranquillità degli ospiti del battello. Ogni personaggio ha un segreto da custodire e l’ozio di Poirot finirà in breve tempo in quanto sarà coinvolto in una serrata indagine dove niente è come sembra all’apparenza.

Se morisse mio marito (1933)

Una celebre attrice chiede a Poirot di convincere suo marito ad accordarle il divorzio, Poirot, inizialmente riluttante, accetta. L’uomo però dice all’investigatore che aveva scritto una lettera alla moglie comunicandole che avrebbe accettato il divorzio. Successivamente qualcuno uccide l'uomo ma la moglie ha un alibi di ferro in quanto, al momento dell’omicidio, era ad una cena con tante altre persone che possono confermare il suo alibi. Un vero problema per Hercule Poirot!

Il Natale di Poirot (1939)

Un vecchio capofamiglia di nome Simon Lee decide di modificare il proprio testamento. Durante le festività natalizie invita i membri della famiglia nella sua casa. Dopo aver conferito con loro e con un sergente della polizia locale che era andato a trovarlo per chiedergli dei soldi in beneficienza, si sentono dei fortissimi rumori provenire dalla sua camera da letto e un urlo agghiacciante. La porta della sua stanza è inchiavata e dopo essere stata sfondata i presenti trovano Simon Lee morto. Hercule Poirot avrà bisogno di tutte le sue “celluline grige” per risolvere questo intricato caso.

Assassino allo specchio (1962)

In questo romanzo la protagonista è Miss Marple. Nel suo villaggio chiamato St. Mary Mead l’arrivo improvviso di un’importante attrice è accolto con stupore e curiosità da parte degli abitanti. Durante un ricevimento nella villa dell’attrice muore una donna. La polizia intuisce che il cocktail avvelenato non era destinato alla donna ma all’attrice. Questo romanzo è ispirato ad un evento realmente capitato ad un’attrice statunitense di nome Gene Tierney. Un celebre film del 1980 con Angela Lansbury, Liz Taylor, Rock Hudson e Tony Curtis è la trasposizione cinematografica del libro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA
Newsletter